Vai al contenuto principale
Logo

Esperienze, itinerari, modelli
per un'agricoltura sostenibile ad Alghero

#Workshop

Agricoltura e Giovani

Le opportunità dell’agricoltura e le modalità di accesso al settore per i giovani

Il workshop ha come obiettivo quello di avvicinare le nuove generazioni al mondo dell’agricoltura, facendo conoscere ai ragazzi concrete esperienze d’impresa, e guidandoli a scoprire le opportunità lavorative offerte dal settore e le modalità di accesso.

Sempre più giovani sono attratti dal mondo dell’agricoltura, un settore che negli ultimi anni ha visto una fiorente crescita. Se guardiamo a noi, vediamo che l’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di giovani alla guida di imprese agricole, con quasi 48mila titolari giovani under 35.

Una partecipazione che vuole anche affermare il crescente interesse dei giovani italiani verso l’agricoltura secondo principi di eticità, qualità e legame con il territorio; una nuova generazione di contadini, allevatori e pastori che fanno molto più che produrre cibo Made in Italy, perché proteggono i semi, le piante, l’acqua e i suoli e ogni giorno portano avanti in Italia non solo la crescita economica, ma anche la difesa della cultura, della storia, della bellezza, della salute e in generale l’alta qualità della vita.

Accanto ad un numero sempre più elevato di giovani che decide di dare continuità all’azienda familiare, è presente una vera novità che è costituita dalle new entry, cioè da nuovi agricoltori che arrivano da altri settori o da diversi vissuti familiari, giovani che hanno deciso di scommettere sull’agricoltura con estro, passione, innovazione e professionalità - i cosiddetti agricoltori di prima generazione.

Secondo un'analisi della Coldiretti, tra le new entry giovanili nelle campagne:

  • . Ben la metà è laureata;
  • . Il 57% ha fatto innovazione;
  • . Il 74% è orgoglioso del lavoro fatto;
  • . il 78% è più contento di prima.

Un fenomeno che è alla base del profondo processo di rinnovamento in atto nelle campagne, confermato dal fatto che quasi 1 impresa agricola italiana su 3 è nata negli ultimi 10 anni.

Siamo di fronte ad una sostanziale riscoperta delle opportunità offerte dal mondo rurale interpretato in chiave innovativa, grazie anche alle opportunità offerte oggi dall’agricoltura multifunzionale.

Oggi il 70% delle imprese under 35 opera in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche le attività ricreative come la cura dell’orto e i corsi di cucina in campagna, l’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, la sistemazione di parchi, giardini, strade, l’agribenessere, la cura del paesaggio e la produzione di energie rinnovabili.

Questi ed altri saranno i temi trattati nell’incontro.

Sarà l’occasione per sentire direttamente dalla voce di giovani agricoltori, le loro esperienze, difficoltà e conoscenze riscontrate nel mettere in piedi un’azienda agricola.

L’incontro vuole essere un input affinché altri giovani sardi intraprendano lo stesso loro percorso.

Oltre ai giovani agricoltori parteciperanno il direttore regionale Coldiretti Luca Saba accompagnato da un esperto sul credito che spiegherà le varie opportunità in fase di start up e i responsabili territoriali dell’associazione CIA.

Agricoltura e Giovani

il 06 novembre  dalle 10.30

A cura di: Coldiretti

Dove

Complesso di Santa Chiara

Aula 7 | Dipartimento di Architettura | Alghero

  • Logo
  • Logo
  • Logo
  • Logo
  • Società Umanitaria